Legislazione

uteroinaffitto.netL'Ucraina è uno dei pochi paesi fortunati dove è consentita la maternità surrogata. Dall’articolo 123, p. 2 del Codice di Famiglia si regolano chiaramente i diritti dei genitori del bambino, nato mediante un programma di maternità surrogata. Ai sensi del summenzionato articolo, i diritti dei genitori in questo caso, spettano proprio alla copia di coniugi, la quale ha concepito il bambino. Una madre surrogata non potrà avere i diritti nei confronti di tale bambino. Il diritto riproduttivo è un diritto di continuarsi in un'altra persona, e un diritto di dare l’inizio a una nuova vita. Si tratta di un diritto naturale e inalienabile di ogni persona. Sarebbe sbagliato negare questo diritto solo perché la persona avesse i problemi di salute. Il trattamento di maternità surrogata si prescrive alle coppie nelle quali la donna può concepire un bambino, ma per motivi di salute non è in grado di portare al termine la gravidanza. Così un bambino, nato da una madre surrogata, ha un collegamento genetico con la coppia che l’ha concepito e non ha tale connessione con la madre surrogata. Per questo motivo nella norma del Codice di Famiglia dell’Ucraina dai legislatori ucraini è stato sancito il diritto di genitori alla coppia che ha concepito il bambino. È una decisione logica, saggia e, soprattutto, umana, che è stata approvata dai parlamentari ucraini. Di conseguenza, nell'Ucraina non è sbilanciato il diritto di ogni persona che sia naturale e inalienabile di continuare la sua generazione cioè il diritto riproduttivo. Il diritto delle coppie di utilizzare il servizio di donazione di ovociti (ovocellula) è stabilito dall'articolo 123, p. 3 del Codice di Famiglia. Tutti i trattamenti medici collegati al programma di maternità surrogata si regolano dall'Ordine ¹ 771 del Ministero della Salute di Ucraina del 23.12.2008 Il contratto tra i genitori genetici e madre surrogata fa parte dei contratti civili giuridici e si regola dal Codice Civile dell'Ucraina. In effetti, si tratta di un contratto di servizi. Tuttavia è bene ricordarsi, che non tutte le situazioni sono previste dalla legge. Per cui, avviando un programma di maternità surrogata, è importante di redigere un contratto tra i genitori genetici e madre surrogata ben ponderato e corretto. Questo documento dovrebbe essere un aiuto nel risolvere le eventuali questioni e sfumature che potessero sorgere durante l'attuazione del programma. Redigere tale documento può solo un avvocato che ha l’esperienza pratica nella programmazione di maternità surrogata. Gli esperti legali della nostra compagnia vi aiuteranno a redigere e stipulare un contratto professionale. Inoltre, i nostri professionisti vi accompagneranno per tutta la durata del programma, dall'inizio alla fine, tutelando i vostri interessi.